La mia carta

Vicino

La gioia del cinema in 16 mm

postato su% B% d% Y

Vi siete mai chiesti circa il legame tra la vostra macchina fotografica alambicchi film e la storia del cinema del formato Recentemente abbiamo parlato con un paio di persone a CINÉ-VERO - l'unico club film nel Regno Unito a riprodurre esclusivamente film in formato 16 mm - e hanno deciso di condividere con noi una breve storia di16mm Cinema, l'arte della proiezione e perché proiettano ancora film in 16mm.


"... il cinema ha avuto inizio con una relazione fisica e appassionata tra la celluloide e gli artisti e gli artigiani e i tecnici che l'hanno maneggiata, manipolata e conosciuta come un amante conosce ogni centimetro del corpo dell'amato. No importa dove va il cinema, non possiamo permetterci di perdere di vista i suoi inizi "

- Martin Scorsese


Rispolvera il Bolex, perché16 mm sta facendo una rinascita e i registi stanno ancora una volta scegliendo di sperimentare con questo mezzo legacy. Prima del digitale, la celluloide da 35 mm era il formato di film più popolare per la maggior parte dei lungometraggi, con il 16 mm utilizzato per girare film con budget inferiori. Classici come "Texas Massacre" e "The Evil Dead" sono stati entrambi girati in 16mm, così come i film d'esordio di cinefili come Christopher Nolan e Robert Rodriguez.

Anche David Fincher, il cui ultimo film Mank racconta la storia delle riprese di Citizen Kane, ha girato in digitale ma ha aggiunto grana, consistenza, graffi e persino segni di spunta per ricreare la patina dell'estetica analogica della celluloide.uloid.

Ma girare su film piuttosto che in digitale cattura la luce in un modo completamente diverso: fondendo luce e colore, regalando ad ogni scatto un'emozione. La grana della pellicola cattura più dell'immagine di sfondo e il direttore della fotografia Ed Lachmann ha offerto il seguente apprezzamento:

Siamo rimasti così sbalorditi dalla sensazione che ha il Super 16, ha una gamma più ampia. Il modo in cui i colori si mescolano nella film non può essere riprodotto digitalmente. Il mondo digitale è pixel fissato su un piano, le tue luci, ombre e colori sono tutti su questo unico piano elettronico.”


Questa sensazione unica che il film produce è uno dei motivi per cui è nato CINÉ-REAL. CINÉ-REAL è l'unico club film del Regno Unito a riprodurre quasi esclusivamente film in formato 16 mm, con la rara eccezione per le stampe speciali da 35 mm.

Il film club è stato fondato da Liam Saint-Pierre e Ümit Mesut, che si dedicano con passione a mantenere vivo il mezzo film . La coppia si è unita quando Liam - ora regista da Oscar - è andato al cinema di Umits Ümit & amp; Figlio di Hackney nel 2011. Ümit ha venduto a Liam il suo primo proiettore da 16 mm, e Liam è riuscito a torcere il braccio di Ümits per ospitare proiezioni per il grande pubblico. Come dice Liam:t:

“C'è qualcosa nella sensazione dell'analogico che non si ottiene con il digitale. È come la differenza tra stare seduti davanti a un fuoco aperto rispetto a un radiatore.r.”


Per la maggior parte di un decennio, CINÉ-REAL ha tenuto proiezioni mensili di film classici e contemporanei proiettati dal vivo nella gloria fotochimica. Vedere in prima persona lo sfarfallio della luce passare attraverso una bobina di celluloide - accompagnato dal ronzio del proiettore, dal ticchettio del nastro e dal caldo bagliore dell'emozione mentre 24 fotogrammi al secondo vengono proiettati davanti a te - è un un'esperienza unica e qualcosa di radicato nella storia del cinema.

Questi sentimenti possono sembrare nostalgici, ma la loro risonanza contemporanea può essere misurata dalla recente rinascita del film su film. Nel 2014, Pulp Fiction” è stato l'unico film a essere proiettato in 35mm a Cannes, con Quentin Tarantino che commenta:

“Per quanto mi riguarda, la proiezione digitale è la morte del cinema Il fatto che la maggior parte dei film non siano presentati in 35mm significa che il mondo è perduto. La proiezione digitale è solo la televisione nel cinemama”


Anzi, forse il futuro del film è stato ri-incorniciato, con vendite sia di 8 mm e film in aumento. E mentre alcuni registi lo scelgono come formato ambizioso, un fattore chiave per altri come Mark Jenkins, che ha girato Bait vincitore del Bafta Award 16 mm - lavoravo entro i limiti delle riprese su film: scatto con una fotocamera Bolex da 16 mm a orologeria manuale e devo tenere fisicamente premuto l'otturatore. Ho due scelte per quello che posso fare con l'altra mano: posso fare una panoramica o inclinare la fotocamera, oppure posso tirare la messa a fuoco. Quindi questa estetica è stata confermata da ciò che ho potuto fare con quella fotocamera e dai suoi limiti.s.”

Tuttavia, vedere questi film proiettati nello stesso formato in cui sono stati girati può essere una proposta più difficile, che è qualcosa che CINÉ-REAL sta cercando di cambiare. Ora gestiscono quattro proiezioni mensili presso il bellissimo Castle Cinema, che si esauriscono con largo anticipo e attirano l'attenzione di Timeout come "la migliore serata cinematografica in città".

Quando i cinema chiudevano durante il blocco, iniziarono a produrre il mensilePodcast CINÉ-REAL con i fan di lunga data Marc Gosschalk e Joe Paley Cousins & amp; Cugini. In ogni episodio, Liam e Ümit approfondiscono i dettagli del cinema con stimati ospiti internazionali che condividono le loro intuizioni sulla realizzazione dietro le quinte di quei film classici..

Liam eÜmit


L'episodio uno è stato presentato per la prima volta con uno sguardo approfondito a King Kong1933, con Steven C.Smith, quattro volte candidato agli Emmy Primetime e autore di Music by Max Steiner, che discute della colonna sonora pionieristica di Steiners, e Dan Richards, fondatore e direttore delle animazioni presso gli AC Studios , discutendo della rivoluzionaria animazione in stop-motion di Willis OBriens.animation.

L'episodio due ha fatto luce sul dietro le quinte di JAWS, con il co-sceneggiatore e attore Carl Gottlieb che ha raccontato il suo tempo con Spielberg e la seconda era d'oro di Hollywood. Carl è anche l'autore del bestseller di tutti i tempi, "The Jaws Log".'.

L'episodio tre, l'ultimo speciale di Halloween, corre insieme al doppio conto delle proiezioni. THE TEXAS CHAINSAW MASSACRE viene sezionato con Michael Perry - Scenografo per il prossimo sequel e It Follows - mentre Kevin Lyons di EOFFTV aiuta a mettere i denti in DRACULA 1958..

Con l'aiuto di benvenuto di sostenitori come analogico delle meraviglie, le speranze Ciné-REALI che richiamando l'attenzione ai film classici - così come la loro realizzazione e la loro scelta del mezzo - di celluloide continua la sua rinascita attraverso realizzazione di un film, la distribuzione e la proiezione. Un po 'come i dischi in vinile per la musica efilm 35 mm per la fotografia.

Dopotutto, come ama dire Ümit, è importante non solo ciò che guardiamo, ma come lo guardiamo.”.


Scritto da Abdul Saboor, ricercatore di Cousins & amp; Cugini

Tutte le foto sono CINÉ-REAL e le foto in bianco e nero sono state scattaten film Ilford HP5